portale internet  di informazione e promozione delle aziende olivicole italiane

 

 

  

Normative Cee
Regolamento (CEE) n. 1996/92
del 15 luglio 1992 che modifica il regolamento (CEE) n. 2568/91 relativo alle caratteristiche degli oli d'oliva
e degli oli di sansa d'oliva nonché ai metodi ad essi attinenti
 

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,


visto il trattato che istituisce la Comunità economica europea, visto il regolamento n. 136/66/CEE del Consiglio, del 22 settembre 1966, relativo all'attuazione di un'organizzazione comune dei mercati nel settore dei grassi (1), modificato da ultimo dal regolamento (CEE) n. 1720/91 (2), in particolare l'articolo 35 bis, considerando che l'esperienza acquisita rileva la necessità di taluni adeguamenti del metro di determinazione della trilinoleina, previsto dal regolamento (CEE) n. 2568/91 della Commissione dell'11 luglio 1991 (3), modificato da ultimo dal regolamento (CEE) n. 1683/92 (4); che è necessario modificare conseguentemente tale regolamento; considerando che le misure previste dal presente regolamento sono conformi al parere del comitato di gestione per i grassi,
 


HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:
Articolo 1


L'allegato VIII del regolamento (CEE) n. 2568/91 è modificato conformemente all'allegato del presente regolamento.

 

Articolo 2


Il presente regolamento entra in vigore il terzo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale delle Comunità europee. Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 15 luglio 1992.
Per la Commissione
Ray MAC SHARRY
Membro della Commissione
---------------------
(1) GU n. 172 del 30. 9. 1966, pag. 3025/66.
(2) GU n. L 162 del 26. 6. 1991, pag. 27.
(3) GU n. L 248 del 5. 9. 1991, pag. 1.
(4) GU n. L 176 del 30. 6. 1992, pag. 27.


ALLEGATO


All'allegato VIII del regolamento n. 2568/91, e aggiunta la seguente nota 5:
"Nota 5: Per gli oli di sansa d'oliva greggi, al fine di ottenere una buona separazione del picco della trilinoleina da quelli adiacenti, è necessario purificare preventivamente gli oli conformemente al punto 6.2 dell'allegato VII, in alternativa: si fanno assorbire 200 µl di olio, senza diluirli, su una colonna di silice per estrazione liquido-solido (tipo SEP PAK silica cartriage-waters port. N. 51900). I trigliceridi vengono eluiti con 20 ml di esano anidro per HLPC. Il prodotto eluito viene essiccato in corrente d'azoto e ripreso in isopropanolo o caetone (5 ml). Si intestano 10-20 µl in HPLC. Per i due metodi di purificazione, è necessario controllare che la composizione di acidi grassi dell'olio sia la stessa prima e dopo la purificazione. Se la composizione non è la stessa, è necessario ridurre gradualmente la quantità di assorbente usato."

 

indice - homepage

contatti

 

Adesione al portale

   


 
DORMIREINITALIA.COM - VINI-ITALIA.IT - ALBERGHI-ITALIA.IT TIPICODITALIA.IT  OLI-ITALIA - TURISMO.IT  - TURISMO1.IT - BIO.IT  - DOC.IT - DOCG.IT
 

partita iva 00732490891

© Art Advertising

NOTE LEGALI

Art Advertising  non è collegato alle aziende ed ai siti recensiti e non si assume responsabilità sulla veridicità dei dati inseriti